Michelangelo e il pupazzo di neve

30 Settembre – 1 Ottobre | ORE 21
Complesso di S.Agnese // VITORCHIANO
ANTEPRIMA

Michelangelo e il pupazzo di neve

di e con Carlo Vanoni.
Regia di Gian Marco Montesano.
Collaborazione artistica e cura Giulia Basel.
Elementi scenografici Elisabetta Gabbioneta.
Video mapping Stefano Di Buduo.
Luci Matteo Dalla Noce.
Assistente in scena Edoardo De Piccoli.
Voci fuori campo Giulia Basel, Umberto Marchesani, Massimo Vellaccio.
Foto di scena Federica Palmarin.
Produzione Florian Metateatro Centro di Produzione Teatrale.


Il testo sembra mettere insieme una serie di aneddoti sulla vita di Michelangelo Buonarroti ma si rivela, nell’arco della sua evoluzione, un’analisi complessa della personalità di Michelangelo. Il titolo prende spunto da un fatto accaduto all’inizio della carriera del Buonarroti: dopo la morte di Lorenzo il Magnifico, Michelangelo si ritrovò senza committenti e di conseguenza senza casa; pertanto, quando due anni dopo gli si presentò l’occasione di rientrare alla corte fiorentina, egli fu costretto a cedere al piccolo ricatto di Piero de’ Medici detto “il Fatuo”, figlio e successore del Magnifico, il quale gli commissionò una statua fatta, appunto, di neve. L’artista toscano, come intuibile, vinse la sfida realizzando un bellissimo pupazzo in un cortile di Via Larga a Firenze. Lo spettacolo riporta Michelangelo Buonarroti “sulla terra”, togliendolo dalla dimensione mitologica e libresca che troppo spesso accompagna i grandi artisti del passato. Tra capolavori, aneddoti e fragilità, viene raccontato Michelangelo uomo e non solo l’artista che ha fatto grande la Firenze dei Medici e la Roma del secondo Cinquecento. Michelangelo dal carattere duro come il marmo e Michelangelo che si commuove, Michelangelo artista che combatte come un pugile sul ring anche quando le circostanze sembrano avverse. E non si arrende. Mai. Nemmeno quando s’innamora. In scena Carlo Vanoni, attore performatico che entra ed esce dal personaggio, che si accompagna con la chitarra elettrica e proietta immagini avvalendosi di tecnologie video, tenendo saldo il filo di una narrazione in grado di sovvertire i luoghi comuni e di stupire. Tutto questo per restituire ciò che Michelangelo era: il più grande professionista al servizio del potere, in un’epoca in cui il potere non poteva fare a meno dell’arte.


Carlo Vanoni comincia la sua carriera come musicista chitarrista, diplomandosi a Colonia in chitarra jazz contemporanea. Si laurea prima in Sociologia dei mass media e comunicazione all’università Urbino e successivamente in Conservazioni dei beni culturali all’università Ca’ Foscari di Venezia. Intraprende quindi l’attività di consulente per gallerie, curando mostre di prestigiosi artisti, e di presentatore televisivo. Ha pubblicato il libro “Andy Warhol era calvo”, una raccolta di testi scritti per la rivista Arte iN dove tiene una rubrica fissa. Con Luca Berta è autore del saggio “A letto con Monna Lisa. Storia dell’arte per pendolari” tradotto in inglese (“In bed with Monna Lisa”) da cui è tratto il suo spettacolo teatrale “L’arte è una caramella”, per la regia di Gian Marco Montesano, un viaggio appassionante lungo la storia dell’arte da Giotto ai giorni nostri. Ospite di trasmissioni radiofoniche (Radio 101, Radio 2) e televisive (“Cominciamo bene estate”, Geo & Geo, entrambe Rai3), è protagonista con il comico Leonardo Manera dello spettacolo teatrale “I migliori quadri della nostra vita”, un mix di comicità e storia dell’arte tutt’ora in tournée nei teatri italiani.

Gian Marco Montesano. Tra i più noti artisti italiani contemporanei. Dopo aver partecipato al Köln Show nel 1990, dopo le mostre newyorkesi del 1991/92 alla Annina Nosei Gallery, nel 1993 è invitato alla Biennale di Venezia. Nel 2007 a Palazzo Reale di Milano nella Rassegna “Arte Italiana” e, per la seconda volta, alla Biennale di Venezia nel 2009. Fin dal 1978 aveva sconfinato dalle Arti Visive verso il Teatro, fondando (con Giulia Basel e Massimo Vellaccio) la Compagnia FLORIAN oggi Florian Metateatro Centro di Produzione Teatrale, con sede a Pescara. Montesano è Autore e Regista (vincitore nel 1982 del Premio Flaiano all’autore con “E’ autunno signora” e nell’83 del Premio Anticoli Corrado con “Kazak-Il destino probabilmente”). Con la sua compagnia ha messo in scena molti lavori, soprattutto testi suoi a cominciare dallo spettacolo rivelazione “Fascino-Luisa Ferida e Osvaldo Valenti” nel 1980, ma anche di scrittori e teorici quali Philippe Sollers, Jean Baudrillard, Felix Guattari, Achille Bonito Oliva con i quali ha condiviso percorsi intellettuali e artistici. Tra i suoi spettacoli più recenti ricordiamo una splendida edizione dei “Dialoghi delle Carmelitane”di G. Bernanos, “L’Arte è una Caramella” con Carlo Vanoni e “Era una notte che pioveva” con Giulia Basel.


Costo biglietti:  (under 26 / over 65 / studenti)
(posti limitati, si consiglia la prenotazione)

INFO E PRENOTAZIONI:

ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com
Ufficio turistico di Viterbo (piazza dei Caduti)


IL PROGRAMMA COMPLETO


6-9 settembre TUSCANIA, Supercinema ore 21,00
MI SA CHE FUORI È PRIMAVERA


8 settembre VITERBO, Sala Regia del Palazzo dei Priori – ore 18,00
CLAUDIO STRINATI


9 settembre VITERBO da Piazza della Rocca a Piazza San Lorenzo – ore 18,00
SALVATOR ROSA ALLE ACQUE \ SALVATOR ROSA: SATIRA I


10 settembre VITERBO, Terme del Bagnaccio - ore 18,00
MICHELANGELO ALLE TERME
ARCADIA \ MICHELANGELO- LA CARNE DEL MARMO \ L’ETÀ DELL’ORO \ ECCLESIA VITERBIENSIS


13 settembre VITERBO, Mat ore 21,00
I MIRAGGI INTORNO A MICHELE BESSO- COMICA APOCALITTICA


14 settembre VITERBO, Teatro dell’Unione ore 21,00
IO, MIA MOGLIE E IL MIRACOLO


15-17 settembre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 17,00
MARIA STUARDA


15 settembre-5 novembre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese / MAT VITERBO ore 20,30
RESPONSE PLAYS


19-20 settembre VITERBO, Mat ore 21,00
MEN IN THE CITIES


22 Settembre VITERBO, Palazzo dei Priori ore 17 - MAT ore 21.00
LUIGI ONTANI.


28-29 settembre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 18,00
TUFFATORI: GENTE DI CORAGGIO N. 1, 2, 3, 4, 5


30 settembre-1 ottobre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
MICHELANGELO E IL PUPAZZO DI NEVE


3 ottobre ROMA, Accademia Nazionale di San Luca ore 18,30
OMAGGIO A PETER STEIN


7 ottobre VITERBO, Librerie del centro storico ore 17,00
CICLO LIBRARIO I
CHE DICE LA MEZZANOTTE, PAULINE? \ AMARANTA \ COSA FARE A VETUS URBS QUANDO SEI MORTO \ FRANCESCO ZAZZI


10-11 ottobre VITERBO, MAT ore 21,00
12 ottobre VITERBO, MAT ore 18,00
LA CHIAVE DELL’ASCENSORE


12-14 ottobre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
OPERAZIONE CONDOR, IL VOLO DI LAURA


14 ottobre VITERBO Librerie del centro storico ore 17,00
CICLO LIBRARIO II
WOOBINDA REMIX (IL BAGNOSCHIUMA 2015) \ DOVE VANNO A FINIRE I GIOIELLI DI FAMIGLIA \ LE GAZZE NON FUMANO \ REMAKE \ RINASCIMENTO \ PORTATEMI IN TRIONFO!


15-16-17 Ottobre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
LA DEMOLIZIONE DEL MAMMUTH
\ LA LOTTATRICE DI SUMO
\ LA CITTÀ DI ADAMO


18 ottobre ROMA, Accademia Nazionale di San Luca ore 18,00
ALESSANDRO ZUCCARI conferenza sulla produzione artistica di Scipione Pulzone.


19 ottobre ROMA, Accademia Nazionale di San Luca ore 18,00
FRANCESCO PAPI presenta l’opera di Bartolomeo Cavarozzi.


20-21 ottobre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
ERASMEGIDIO, DI API E DI CAOS


25-27 ottobre VITORCHIANO, Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
FIESCO


29 ottobre VITORCHIANO Complesso di Sant’Agnese ore 21,00
L’UOMO PIÙ CRUDELE


30 ottobre VITERBO Mat ore 21,00
SPEECH


1-5 novembre VITORCHIANO Complesso di Sant’Agnese ore 15,00 > 21,00
MICHELANGELO ENTANGLED


4 novembre VITERBO - MAT ore 21,00
LA MORTE DELLA BELLEZZA


8 settembre- 5 novembre BAGNAIA – ore 17,00
CECCO DEL CARAVAGGIO